PUBLIC ART, Modena, 24.10.2006

MODENA, Teatro Fondazione Collegio San Carlo
ore 17,00

Mario PERNIOLA
ESISTERÀ ANCORA UNO SPAZIO PUBBLICO DI QUALITÀ? IL CASO DELLA PUBLIC ART
È noto che le due forme urbane in crescita quasi ovunque non sono pubbliche! Infatti, si assiste ad una specie di polarizzazione urbanistica che vede da un lato il sorgere di gated communities, di condomini chiusi che si preoccupano soprattutto della sicurezza dei loro abitanti, dall’altro all’espansione di shantytowns, barrios, bidonvilles, favelas non solo alla periferia delle grandi città, ma perfino in aperta campagna. Stretti tra questi due fenomeni urbanistici proliferanti, le città e i paesi storici, detentori di spazi pubblici di qualità, tendono a valorizzarsi attraverso il turismo di massa, che, alzando in maniera spropositata il prezzo degli immobili, li spoglia di ogni vita sociale e culturale autonoma.
La stessa possibilità di uno spazio pubblico di qualità risulta perciò minacciata. Come interviene l’arte contemporanea in questa situazione alla quale sembra non esservi rimedio?
Premesso che la Public Art non è l’arte fatta secondo i gusti del pubblico, la conferenza espone i momenti principali della discussione occidentale sulla Public Art e si sofferma sul rapporto tra arte e pubblico in Giappone.
Read 493 times